COLLEZIONISMO: IL CAPPELLO UNICORNO E ALTRI OGGETTI DI NAPOLEONE

Quest’anno, la celebrazione del bicentenario della morte di Napoleone ricorda l’influenza globale di questa straordinaria figura. Al di là degli aspetti militari, politici e amministrativi della sua vita, Napoleone dominò le arti del suo tempo, tracciando i contorni di una nuova estetica destinata all’espressione della propria glorificazione.

La continua presenza di Napoleone nelle arti e la prevalenza della sua iconografia testimoniano il fascino duraturo che il mondo ha per lui. La vendita di oggetti di Napoleone di Sotheby’s offrirà quindi un ricco panorama di opere, che abbracciano due secoli di storia dell’arte.

Quest’anno, il bicentenario della morte di Napoleone ricorda l’aura globale di questo straordinario personaggio. Al di là degli aspetti militari, politici e amministrativi della sua biografia, Napoleone ha letteralmente dominato le arti del suo tempo, disegnando i contorni di una nuova estetica destinata all’espressione della propria gloria.

L’iconografia di Napoleone testimonia ancora oggi la sua presa sul mondo e le passioni da lui suscitate. La vendita dedicata a Napoleone offrirà un ricco panorama di opere, che abbracciano due secoli di storia dell’arte.

L’asta Sotheby’s in calendario a Parigi dal 15 al 22 settembre, oltre al cappello bicorno di Napoleone, uno dei 19 bicorni autenticati come appartenuti a Napoleone, in feltro nero, offerto in catalogo con una stima di 400.000-600.000 euro anche una maschera mortuaria basata sul calco originale preso dai dottori Arnott e Antommarchi il 7 maggio 1821, a due giorni dalla morte dell’imperatore in esilio (stima: €10,000-€15,000); una caffettiera in argento dorato di Jean-Baptiste-Claude Odiot che reca lo stemma di Laetitia Bonaparte, madre di Napoleone (stima: 15.000-20.000 euro); e infine una scultura di Jean-Léon Gérôme (stima: €30,000-€40,000) e il dipinto Les remords de l’ogre de Corse di James Ensor, che cristalizza per sempre le imprese del condottiero (stima: €400,000-€600,000).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.